Page 3 - 1861-1871 Il Nuovo Stato - Atti 15-16 novembre 2011
P. 3

3


               Presentazione







                     anno 1861 sebbene abbia una importanza simbolica, quale momento to-
               L’ pico del processo di unificazione della Nazione italiana, non rappresenta
               certo un punto di arrivo ma di nuovo inizio, di passaggio del nostro paese da
               compagine Nazione a realtà statuale.
                  Questa è la ragione per la quale nella fase conclusiva dei festeggiamenti dei
               150 anni della nascita dello stato italiano (17 marzo 1861) la Commissione
               italiana di storia militare ha voluto organizzare un Convegno dal titolo “1861-
               1871: il Nuovo stato”.
                  Un convegno storico-scientifico che esamina proprio quel decennio che
               ha dato l’imprinting a tutto l’apparato nazionale, in tutti i suoi campi, con le
               connesse problematiche di riordino e costruzione: dall’economia alla finanza
               pubblica; dalle istituzioni ai sistemi istituzionali; il nuovo Esercito, la marina,
               i Carabinieri, la Guardia Doganale, le forze di polizia, il servizio informazioni
               militari, la sanità civile e militare e molti altri settori del sistema paese.
                  L’italia, infatti, intende entrare a pieno titolo nel concerto europeo attra-
               verso una politica estera continentale ed una mediterranea, con un dispositivo
               militare riformato che divenga strumento operativo di nuovi obiettivi, autode-
               terminandosi come nuovo stato.
                  Questa raccolta di atti riporta le approfondite relazioni sui principali nodi
               politici e militari emersi nel decennio 1861-1871, quali le riforme sociali (set-
               tore scolastico, legge Casati 1859 riconosciuta successivamente nelle leggi
               Coppino del 1877 e De sanctis del 1878), civili e militari, o ancora le attività
               poste in essere per la lotta al Brigantaggio e la sicurezza del Paese. ma si
               dipanano altresì tematiche quali la ricerca di nuovi equilibri strategici e poli-
               tici internazionali e le rilevanti trasformazioni nel campo della tecnica e della
               scienza a cui i militari hanno contribuito con grande impegno e slancio, sem-
               pre nel solco della tradizionale propensione alla crescita del Paese.
                  Questa raccolta ha come missione la promozione della conoscenza della
               storia militare italiana, ovvero, una doverosa riflessione sui complessi aspetti
               di tale disciplina che ci riporta sempre una lettura attenta e puntuale dei pro-
               cessi di crescita e mutamento del nostro stato.
                  Le relazioni presentate al Convegno 2011 e riportate in questi Acta riguar-
               dano tutte le componenti civili e militari, nel periodo di passaggio dagli stati
               preunitari al Regno d’italia. Una transizione scandita da perdite, come la morte
   1   2   3   4   5   6   7   8