8 febbraio 2013

Supporto meteorologico ed oceanografico alle operazioni/esercitazioni NATO Response Forces (NRF) 2013

Nell’ambito delle relazioni con la NATO, nel mese di dicembre 2012 è stato stipulato un Accordo Tecnico tra lo Stato Maggiore della Difesa ed il Supreme Headquarters Allied Powers Europe, con il quale l’Italia ha assunto il ruolo di “Integrated Meteorological and Oceanographic Lead Nation to NATO Response Forces (NRF) cycle 2013”.

L’importante ruolo dell’Italia consiste nel garantire la disponibilità delle informazioni meteorologiche ed oceanografiche agli Enti NATO - Joint Force Command, Deployable Joint Staff Elements e rispettivi Component Commands - coinvolti nelle Operazioni/Esercitazioni NRF che si svolgeranno nel 2013).

L’attività s’inquadra nel principio NATO “One Theatre One Forecast”, che ambisce ad assicurare coerenza e continuità all’attività decisionale, assegnando ad una sola Nazione il management delle informazioni meteorologiche ed oceanografiche relative ad uno specifico Teatro Operativo.

Alla finalizzazione dell’Accordo Tecnico hanno contribuito attivamente lo Stato Maggiore della Difesa, il Comando Operativo di vertice Interforze e gli Stati Maggiori della Marina e dell’Aeronautica.

Il Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica e l’Istituto Idrografico della Marina cureranno tutti gli aspetti tecnici dell’attività, in virtù delle specifiche competenze.

Il Supreme Headquarters Allied Powers Europe ha riconosciuto alla Difesa italiana la disponibilità a svolgere il ruolo di “Integrated Meteorological and Oceanographic Lead Nation to NATO Response Forces (NRF) cycle 2013”.