Incidenti e Caduti


 Kabul
 

Il 03 ottobre 2004, a seguito della fuoriuscita dalla sede stradale del mezzo su cui viaggia, perde la vita il Caporal Maggiore Giovanni Bruno, mentre altri quattro militari restano feriti.

 

Il 01 novembre 2004, nel corso di una solenne cerimonia, una palazzina della base del contingente italiano è stata intitolata al Caporal Maggiore Bruno.

 

L'11 ottobre 2005, a causa di un incidente mortale, perde la vita il Caporal Maggiore Capo Michele Sanfilippo.

 

Il 5 maggio 2006, a seguito dell'esplosione di un ordigno al passaggio di una pattuglia del Contingente, perdevano la vita il Capitano Manuel Fiorito e il Maresciallo Capo Luca Polsinelli.

 

Il 20 settembre 2006, a seguito di incidente stradale a Kabul, decedeva il Caporal Maggiore Giuseppe Orlando.

 

Il 26 settembre 2006, a seguito dell'esplosione di un ordigno al passaggio di una pattuglia del Contingente, nel distretto di Chahar Asyab, circa 10 km a sud di Kabul, perdeva la vita il Caporal Maggiore Capo Scelto Giorgio Langella e successivamente, il 30 settembre 2006, a seguito delle ferite riportate nell'attentato, perdeva la vita anche il 1° Caporal Maggiore Vincenzo Cardella.

 

Il 24 novembre 2007, a seguito dell'esplosione di un attentatore suicida, nel distretto di Pagman a circa 15 km a ovest di Kabul, perdeva la vita il Maresciallo Capo dell'Esercito Daniele Paladini.

 

Il 13 febbraio 2008, a seguito di uno scontro a fuoco con elementi ostili nella valle di Uzeebin nei pressi di Rudbar a 60 Km da Kabul, perdeva la vita il 1° Maresciallo dell'Esercito Giovanni Pezzulo.

 

Il 17 settembre 2009, in seguito all'esplosione di un autoveicolo bomba al passaggio di un convoglio formato da due VTLM "Lince", sulla rotabile dall'aeroporto internazionale di KAIA (Kabul International Airport) al Quartier Generale delle Forze della Coalizione, perdevano la vita sei militari dell'Esercito:  Capitano Antonio Fortunato; Sergente Maggiore Capo Roberto Valente; Caporal Maggiore Capo Massimiliano Randino; Caporal Maggiore Scelto Matteo Mureddu; Caporal Maggiore Scelto Giandomenico Pistonami; Caporal Maggiore Scelto Davide Ricchiuto.

Il 25 luglio 2010, per colpo d'arma da fuoco, perdeva la vita il Capitano Marco Callegaro.

 

Herat

 

Il 3 febbraio 2005, un velivolo civile in volo da Herat a Kabul, precipitava a 60 Km sud est dalla capitale, in zona di montagna. Sul volo era presente il Capitano di Vascello Bruno Vianini effettivo al Comando Interforze Operazioni Forze Speciali, in servizio presso il PRT di Herat.

 

Il 2 luglio 2006 il Colonnello Carlo Liguori (Capo del settore Cimic del Cdo RC-W) perdeva la vita a seguito di un malore.

 

Il 21 settembre 2008 il Caporal Maggiore Alessandro Caroppo perdeva la vita per cause naturali.

 

Il 15 gennaio 2009 il Maresciallo di 1^ Classe Arnaldo Forcucci perdeva la vita per cause naturali.

 

Il 14 luglio 2009, a seguito dell'esplosione di un ordigno al passaggio di un convoglio del Contingente, nei pressi del villaggio di Ganjabad, a circa 40 km a nord est di Farah, perdeva la vita il Primo Caporal Maggiore Alessandro Di Lisio.

 

Il 15 ottobre 2009,  in seguito al ribaltamento del mezzo sul quale viaggiava, nel corso di uno spostamento operativo da Herat a Shindad, perdeva la vita il Primo Caporal Maggiore Rosario Ponziano.

 

Il 17 maggio 2010, a seguito dell'esplosione di un ordigno al passaggio di un convoglio del Contingente, nei pressi del villaggio di Mangan, a circa 15 km a sud di Bala Murghab, perdevano la vita il Sergente Maggiore Massimiliano Ramadù ed il Primo Caporal Maggiore Luigi Pascazio.

 

Il 23 giugno 2010, a seguito della caduta accidentale da bordo di un mezzo "Buffalo" nei pressi di Shindand, perdeva la vita il Caporal Maggiore Scelto Francesco Saverio Positano.

Il 28 luglio 2010, al termine dell'operazione di disinnesco di una bomba rudimentale nei pressi di Herat e nel perlustrare la zona circostante per accertare l'eventuale presenza di altri ordigni esplosivi, investiti da una forte esplosione perdevano la vita il 1° Maresciallo Mauro Gigli e il Caporal Maggiore Capo Pierdavide De Cillis.

Il 17 settembre 2010, a seguito delle ferite di arma da fuoco riportate nel corso di un'operazione svoltasi nel distretto di Bakwa, perdeva la vita il Tenente Alessandro Romani.

 

Il 09 ottobre 2010, in seguito all'esplosione di un ordigno artigianale nel distretto di Gulistan, a circa 200 chilometri a sud di Herat, perdevano la vita il Caporal Maggiore Scelto Gianmarco Manca, il Caporal Maggiore Scelto Francesco Vannozzi, il Caporal Maggiore Scelto Sebastiano Ville ed il 1° Caporal Maggiore Marco Pedone.

 

Il 31 dicembre 2010 il Caporal Maggiore Matteo Miotto perdeva la vita in seguito alle ferite riportate in uno scontro a fuoco.

 

Il 18 gennaio 2011 il Caporal Maggiore Scelto Luca Sanna perdeva la vita in seguito alle  ferite di colpi d'arma da fuoco esplosi da un presunto appartenente all'Afghan National Army, poi fuggito.

 

Il 28 febbraio 2011 il Tenente Massimo Ranzani perdeva la vita in seguito all'esplosione di un ordigno esplosivo a nord di Shindand.

 

Il 2 luglio 2011 il Caporal Maggiore Scelto Gaetano Tuccillo perdeva la vita in seguito all'esplosione di un ordigno improvvisato a ovest di Bakwa, nel distretto di Farah.

Il 12 lugli 2011 il 1° Caporal Maggiore Roberto Marchini perdeva la vita in seguito all'esplosione di un ordigno esplosivo a circa 3 km a ovest della FOB "Lavaredo" nel distretto di Bakwa (provincia di Farah).

Il 25 luglio 2011 il 1° Caporal Maggiore David Tobini perdeva la vita in seguito alle ferite riportate in uno scontro a fuoco con elementi ostili nel villaggio di Khame Mullawi, nella valle di Bala Murghab.

 

Il 16 settembre 2011 il Maggiore CC Matteo De Marco perdeva la vita per cause naturali.

 

Il 23 settembre 2011 il Capitano Riccardo Bucci, il Caporal Maggiore Scelto Mario Frasca, il Caporal Maggiore Massimo Di Legge perdevano la vita in un incidente stradale vicino la città di Herat durante uno spostamento.

 

Il 13 gennaio 2012 il Tenente Colonnello Giovanni Gallo perdeva la vita per cause naturali.

 

Il 20 febbraio 2012 il Caporal Maggiore Capo Francesco Curro', il 1° Caporal Maggiore Francesco Paolo Messineo e il 1° Caporal Maggiore Luca Valente hanno perso la vita a seguito di un incidente stradale.

 

Il 24 marzo 2012 il Sergente Michele Silvestri perdeva la vita in seguito ad un attacco di mortaio condotto da elementi ostili contro la FOB ''ICE'' in Gulistan.

 

Il 25 giugno 2012 il Carabiniere Scelto Manuele Bray perdeva la vita in seguito ad un attentato portato nel campo addestrativo  afgano di Adraskan.

Il 25 ottobre 2012 il Caporale Tiziano Chierotti perdeva la vita in seguito ad uno scontro a fuoco nel distretto di Bakwa.

Il 08 giugno 2013 il capitano Giuseppe La Rosa perdeva la vita in seguito ad un attacco ad un convoglio condotto da elementi ostili presso la FOB di Farah.