Difesa.it

Bandiera distintiva del Ministro della Difesa
 

Deposizioni di corone d'alloro

Il Presidente della Repubblica rende omaggio al Sacello del Milite Ignoto

Scarica il fac-simile della richiesta di deposizione di corone d'alloro (File .pdf - 76,2 Kb)

L'omaggio al Sacello del Milite Ignoto, inserito nel Complesso del Vittoriano, ha un elevato valore simbolico e rappresenta un doveroso ringraziamento che la Patria perpetua a favore di tutti coloro i quali hanno donato la propria vita nell'adempimento del proprio dovere.

Chi può deporre una corona o un omaggio floreale
Ai sensi delle disposizioni emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, la deposizione di corone d'alloro da parte del Presidente della Repubblica avviene in occasione delle principali festività nazionali del 25 aprile, del 2 giugno e del 4 novembre. In tali occasioni, il Presidente della Repubblica è accompagnato dalle massime cariche istituzionali dello Stato.

Le Autorità straniere, quali ad esempio Capi di Stato o di Governo, o Ministri in visita ufficiale, depongono una corona d'alloro quale omaggio alla Nazione e ai suoi Caduti, accompagnati da un'Autorità italiana di pari rango, o da altra Autorità appositamente delegata.

Gli omaggi floreali da parte di cittadini, enti ed istituzioni (anche privati) sono consentiti previa autorizzazione del Ministero della Difesa, cui va rivolta una specifica richiesta in tal senso. Tempi e modi sono illustrati nel modulo per la domanda (Disponibile a breve).

Disposizioni a carattere generale
All'Altare della Patria possono avere accesso esclusivamente bandiere e vessilli ufficiali in vigore. E' pertanto interdetto l'ingresso a bandiere e vessilli privati o di parte.

Lo stesso vale per le uniformi, che dovranno essere soltanto quelle ufficiali in vigore.

Analogamente, l'accesso a simboli stranieri extra Unione Europea, al di là dei casi di visite di Stato o ufficiali, deve essere autorizzato dal Ministero degli Affari Esteri.

Scarica il fac-simile della richiesta di deposizione di corone d'alloro (File .pdf - 76,2 Kb)

Pagina pubblicata il 06-03-2011