Difesa.it

Bandiera distintiva del Ministro della Difesa
 
Il Ministro > Compiti e Attività > Comunicati stampa > Libia: colloqui del Ministro La Russa con gli omologhi britannico, canadese e francese

Comunicato del:

23 agosto 2011 , Roma

Libia: colloqui del Ministro La Russa con gli omologhi britannico, canadese e francese

 

Il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, questo pomeriggio, ha sentito per telefono i Ministri della Difesa britannico - Liam Fox, Canadese - Peter MacKaye e quello francese - Gérard Longuet, al fine di discutere l’evoluzione della situazione libica alla luce degli avvenimenti di questa settimana.


Nel corso dei cordiali colloqui, i responsabili dei dicasteri della Difesa hanno concordato che si tratta di un momento strategicamente favorevole per la definitiva risoluzione del conflitto e per la nascita di una nuova Libia, democratica, unita e senza Gheddafi.


I Ministri della Difesa ritengono, inoltre, opportuno non abbassare la guardia in un momento certamente vitale ed considerazione che le operazioni sono ancora in atto. E’ necessario avere ancora prudenza e mantenere il “momentum” delle operazioni, senza ridurre l’azione di pressione sul regime del Colonnello Gheddafi per favorirne l’uscita di scena.


In particolare sono stati trattati i seguenti argomenti:


- il futuro  ruolo della NATO al termine delle operazioni militari, inteso essenzialmente a sostegno e supporto delle Nazioni Unite e di altre organizzazioni internazionali per la ricostruzione e stabilizzazione del paese, senza un intervento diretto delle forze dell’Alleanza sul terreno;

- la necessità di una  nuova risoluzione delle Nazioni Unite che dovrà essere adottata nel momento in cui il Consiglio Nazionale di Transizione (CNT) avrà assunto il pieno controllo del paese fornendo, in tal modo, supporto alla nuova  “ownership” libica ;
- la percezione condivisa, che a breve non saranno probabilmente più necessarie le operazioni dirette di attacco sul territorio libico poste in atto a salvaguardia della popolazione locale;


I Ministri della Difesa hanno infine deciso di mantenersi in stretto contatto per definire una posizione coesa sulla crisi ed è stata prospettata la possibilità,  a breve, di un incontro informale dei Ministri della Difesa dei principali paesi contributori dell’operazione “Unified Protector”.


Il Ministro La Russa ha reso noto che prossimamente intende risentirsi telefonicamente con i suoi omologhi.

 

Pagina pubblicata il 23-08-2011