Difesa.it

Bandiera distintiva del Ministro della Difesa
 
Il Ministro > Compiti e Attività > Comunicati stampa > settembre 2005 > Istituita la Croce d'Onore per le vittime di atti di terrorismo o di atti ostili impegnate in operazioni militari e civili all'estero

Comunicato del:

29 settembre 2005

Istituita la Croce d'Onore per le vittime di atti di terrorismo o di atti ostili impegnate in operazioni militari e civili all'estero

Il Ministro della Difesa, Antonio Martino, ha espresso viva soddisfazione per l’approvazione definitiva, da parte del Senato della Repubblica, del disegno di legge, da lui presentato, riguardante il “Conferimento della Croce d’Onore alle vittime di atti di terrorismo o di atti ostili impegnate in operazioni militari e civili all’estero”.
L’onorificenza è attribuita, con decreto del Presidente della Repubblica, al personale militare e civile delle amministrazioni dello Stato ed a quello funzionalmente dipendente dal Ministero della Difesa,  compresa la Croce Rossa Italiana.

La “Croce d’Onore” sarà conferita al personale che sia deceduto ovvero abbia subito un’invalidità permanente pari o superiore all’80 per cento della capacità lavorativa, per effetto di ferite o lesioni riportate nelle predette circostanze.

Il Ministro Martino ha sottolineato che, con l’istituzione della “Croce d’Onore”, Governo e Parlamento intendono testimoniare solennemente il riconoscimento dovuto alle vittime del dovere dell’apparato di difesa e sicurezza italiano impegnate nelle aree di crisi. Il Ministro ha anche aggiunto che si tratta di un segno distintivo, speciale e di carattere morale, attraverso il quale, simbolicamente, l’Italia riconosce l’altissimo valore del sacrificio.

Il Disegno di legge entrerà in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Pagina pubblicata il 05-03-2011