Difesa.it

Bandiera distintiva del Ministro della Difesa
 
Il Ministro > Compiti e Attività > Comunicati stampa > Protezione del traffico mercantile marittimo nazionale da atti di pirateria nell'area del Corno d'Africa

Comunicato del:

28 luglio 2005

Protezione del traffico mercantile marittimo nazionale da atti di pirateria nell'area del Corno d'Africa

Il Ministro della Difesa, On. Prof. Antonio Martino, a seguito dei recenti tentativi di attacco armato ai danni di navi mercantili nazionali al largo della Somalia, verificatisi nel quadro di una generale recrudescenza della “pirateria” navale nell’Oceano Indiano, ha disposto l’impiego in zona di un’Unità della Marina Militare.

L’Unità avrà compiti di sorveglianza, dissuasione e, eventualmente, scorta dei mercantili nazionali in transito nelle acque internazionali a maggiore rischio di attacchi pirateschi. Tali misure di protezione degli interessi nazionali si rendono necessarie per contrastare un fenomeno sempre più pericoloso, che può portare ad arrembaggi e sequestri perpetrati da bande agguerrite e bene organizzate. L’Unità della nostra Marina sarà in zona d’operazione entro il mese di agosto e potrà avvalersi anche del quadro informativo fornito da altre navi operanti in quei mari.

Sulla base della relativa pianificazione dello Stato Maggiore, nella circostanza, sarà impiegato un Pattugliatore d’altura della classe “Soldati”.
Si tratta di navi entrate in servizio nella Marina Militare nel 1994, che, per le loro caratteristiche, risultano particolarmente idonee a questo tipo di missioni di presenza, protezione e sicurezza oltremare. Hanno una velocità di circa 35 nodi, un’autonomia di 5.000 miglia e dispongono di un elicottero. L’equipaggio è di 185 uomini e possono imbarcare un nucleo di personale delle Forze Speciali.

Pagina pubblicata il 05-03-2011