Difesa.it

Bandiera distintiva del Ministro della Difesa
 
Il Ministro > Compiti e Attività > Comunicati stampa > Il Ministro della Difesa, On. Prof. Antonio Martino, è intervenuto ad una cerimonia presso la sede romana della John Cabot University

Comunicato del:

28 aprile 2004

Il Ministro della Difesa, On. Prof. Antonio Martino, è intervenuto ad una cerimonia presso la sede romana della John Cabot University

Il Ministro della Difesa, On. Prof. Antonio Martino, è intervenuto oggi, nella sede romana della John Cabot University, alla cerimonia per la consegna di un contributo finanziario destinato alle famiglie delle vittime dell'attentato di Nasiriyah del 12 novembre 2003. Il Ministro Martino, accolto al suo arrivo dal Presidente dell'Università Jones F. Creagan e dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, Amm. Giampaolo Di Paola, si è incontrato con l'Ambasciatore degli USA presso la Santa Sede, Jim Nicholson. Erano presenti il Prof. Franco Pavoncello, Vice Rettore dell'Università e i promotori dell'iniziativa, i Professori Hagan, Spiegel, Aradnia e Vreeland, facenti parte del settore economico-finanziario della Cabot University. Successivamente, nell'Aula Magna dell'Università, alla presenza del Corpo docente e degli studenti, il Presidente Creagan ha consegnato al Ministro Martino il contributo di solidarietà ed ha anche annunciato l'iniziativa della Cabot University di devolvere un congruo numero di borse di studio a favore di studenti italiani. Il Ministro Martino, nel suo intervento, ha rivolto un caloroso saluto a tutti i presenti e all'intera comunità americana di Roma ed ha espresso apprezzamento e gratitudine sia per il generoso contributo di solidarietà a favore delle vittime di Nasiriyah, sia per la decisione relativa alle borse di studio. "La Cabot University – ha detto il Ministro – si conferma vero punto di riferimento per le relazioni italo-americane e luogo privilegiato di diffusione dei valori di libertà, democrazia, giustizia, responsabilità, che uniscono Europa e America in una secolare storia comune".
Pagina pubblicata il 05-03-2011