Difesa.it

Bandiera distintiva del Ministro della Difesa
 
Il Ministro > Compiti e Attività > Comunicati stampa > Incontro del Ministro della Difesa con la Commissione Esteri, Diritti Umani e Politica di Sicurezza e di Difesa Comune del Parlamento Europeo

Comunicato del:

29 ottobre 2003

Incontro del Ministro della Difesa con la Commissione Esteri, Diritti Umani e Politica di Sicurezza e di Difesa Comune del Parlamento Europeo

Il Ministro della Difesa, Antonio Martino, ha incontrato oggi, a Palazzo Esercito, la Commissione Esteri, Diritti Umani e Politica di Sicurezza e di Difesa Comune del Parlamento Europeo, guidata dal Presidente della stessa Elmar Brok.
L'incontro si colloca nel quadro della visita ufficiale in Italia della Commissione, in occasione del semestre di Presidenza italiana dell'Unione Europea.
Il Ministro Martino, nel corso del suo intervento, ha illustrato le priorità della Presidenza italiana nel settore della Politica Estera e di Difesa Comune (PESD). In particolare:

  • un forte impulso al conseguimento della piena operatività della Forza di Reazione Rapida Europea, anche attraverso la valorizzazione delle capacità specifiche di ogni Nazione, l'impiego delle forze multinazionali già esistenti e l'incremento dei bilanci assegnati alla Difesa;
  • il rafforzamento delle relazioni con la NATO, in un quadro di piena trasparenza e complementarietà, al fine anche di evitare dispendiose duplicazioni;
  • la lotta al terrorismo internazionale, individuando a tale fine le migliori forme di impiego delle forze militari, in un contesto di iniziative che comprendano tutti gli strumenti (diplomatici, economici, ecc.) a disposizione dell'Unione e della Comunità internazionale;
  • il dialogo euro-mediterraneo, per ampliare anche verso sud il contesto di sicurezza globale. Il tema è stato oggetto di un seminario svoltosi a Roma lo scorso settembre;
  • la cooperazione militare con i Paesi candidati all'ingresso nell'Unione;
  • lo sviluppo di iniziative di cooperazione in tema di materiali d'armamento, attraverso anche il confronto con la controparte industriale. A tale fine nel mese di novembre si svolgerà a Bruxelles un incontro tra tutte le parti interessate;
  • la formazione a livello europeo dei quadri militari.

Al termine dell'incontro, il Presidente Brok, nel rilevare come la Presidenza italiana dell'Unione Europea stia fornendo un significativo contributo al processo di integrazione europea anche sotto il profilo della PESD, ha assicurato il pieno sostegno alle iniziative e la condivisione degli obiettivi da parte della Commissione parlamentare da lui presieduta.

Pagina pubblicata il 05-03-2011