Difesa.it

Bandiera distintiva del Ministro della Difesa
 

Le Infrastrutture

Tra i servizi affidati dalle vigenti norme al Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra rientrano (legge 9 gennaio 1951, n. 204):
  • la sistemazione, la custodia e la manutenzione dei cimiteri di guerra in Italia ed all'estero (oltre 230 in Italia e 74 all'estero) e dei musei annessi;
  • la conservazione delle zone monumentali di guerra;
  • il mantenimento delle sepolture esistenti sul territorio nazionale, nelle quali sono raccolti i Resti mortali dei Caduti austro-ungarici (1^ guerra mondiale) e polacchi (2^ guerra mondiale).

L'esiguità degli stanziamenti negli anni passati ha consentito la sola esecuzione di lavori di pura "sopravvivenza", non essendo possibile dar corso a lavori di maggior entità. Negli anni dal '90 al '95 è stato possibile ottenere assegnazioni straordinarie, grazie alle quali sono stati eseguiti più consistenti interventi di risanamento e di restauro. L'attuale valore patrimoniale dei maggiori complessi monumentali supera i 600 miliardi di lire e, secondo i normali criteri di manutenzione degli immobili, la relativa spesa annuale dovrebbe aggirarsi sui 15 miliardi di lire, mentre i fondi annualmente destinati alla specifica esigenza non superano mediamente i 6 miliardi.
Per l'esecuzione dei lavori di mantenimento e di restauro il Commissariato Generale dispone di uno specifico organo: la Direzione Lavori e Demanio.


Pagina aggiornata il 07-03-2011