Ministero della Difesa

Logo della rivista on line Informazioni della Difesa
Versione Italiana

UFO – I DOSSIER ITALIANI

Libri e Eventi - Pier Vittorio Romano

Roma,  28 marzo 2014

 

Lao Petrilli – Vincenzo Sinapi
UFO – I DOSSIER ITALIANI
Mursia Editore, 2014, pp.328, €18,00


Su questo universo non siamo soli. Questo è il dato che emerge dalla consultazione dell’archivio “declassificato” dell’Aeronautica Militare, Forza Armata che ha la responsabilità di raccogliere tutte le segnalazioni degli Oggetti Volanti Non Identificati (OVNI), meglio conosciuti come UFO - Unidentified Flying Object o Unknown Flying Object. I giornalisti Leo Petrilli e Vincenzo Sinapi hanno avuto accesso a questo archivio, potendo così rivelare, con questo libro a titolo  “Ufo i dossier italiani”,  un fenomeno per molti ancora sconosciuto che pone l’opinione pubblica di fronte ad un dilemma sull’esistenza di altre forme di vita intelligenti nell’Universo. Sono stati sette gli avvistamenti di Oggetti Volanti Non Identificati registrati sui cieli italiani, nel 2013, dall’Aeronautica militare: 56 segnalazioni provenienti da ogni regione e di tutti i tipi negli ultimi 4 anni, con un vero boom nel 2010 (22) e un progressivo calo nel 2011 (17) e nel 2012 (10). Negli archivi riservati dell’Aeronautica finiscono gli avvistamenti più qualificati, in genere quelli provenienti da testimoni che hanno denunciato il fatto ai carabinieri e compilato un modulo molto circostanziato. Questo viene inoltrato all’Aeronautica che, tramite i suoi vari reparti - dal servizio meteo ai comandi operativi - avvia un’indagine tecnica. Se l’oggetto misterioso non è un pallone sonda, un aeroplano tracciato dai radar o, comunque, un fenomeno noto, allora a tutti gli effetti viene classificato come OVNI, Oggetto Volante Non Identificato. Un Ufo, appunto. Il che non vuol dire, naturalmente, che gli alieni sono tra noi, ma significa solo che non è stato possibile individuare una giustificazione tecnica o naturale di quel fatto. Lao Petrilli, giornalista, lavora per RDS, per la Stampa e per l’emittente australiana SBS. E’ autore  insieme a Sinapi, di “Nassirya, la vera storia”. Ha vinto il Premio Giornalistico Città di Salerno e il Premio Antonio Russo per il Reportage di Guerra. Vincenzo Sinapi, giornalista, è caporedattore aggiunto della cronaca dell’Ansa. Dal 1998 ha cominciato ad interessarsi delle Forze Armate anche “embedded”  al fianco dei militari italiani nei principali teatri operativi “fuori area”.