CIHM


 

Commission Internationale d'Histoire Militaire

(CIHM)

 

 

 

 

Benvenuti alla Commissione Internazionale di Storia Militare
 
L’Italia è membro della Commissione Internazionale di Storia Militare, nota con la sua abbreviazione francese di CIHM, ovvero “Commission Internationale d’Histoire Militaire”.

 

La Commissione Internazionale di Storia Militare (CIHM) venne fondata nel 1938 come un gruppo di lavoro nell’ambito dell’International Committee of Historical Sciences (ICHS) e possiede lo status di “Affiliated International Organisation” della United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization (UNESCO), a seguito dell’accordo stipulato con la stessa nel luglio del 1972.

 

Gli scopi della CIHM sono, in sintesi, la promozione e il coordinamento della ricerca storica militare in tutto il mondo. La CIHM vuole, infatti, essere una piattaforma per lo scambio di idee per gli storici militari di varie nazioni. La CIHM comprende infatti un gran numero di Commissioni Nazionali in cui sono rappresentati gli storici militari dei vari stati membri.
 
La CIHM tenta di raggiungere i propri obiettivi:

 

  • organizzando seminari e conferenze. Nelle prime edizioni tali conferenze internazionali si tenevano solo ogni 5 anni, in coincidenza con le conferenze della ICHS. Durante la Guerra Fredda, il crescente bisogno di maggiori opportunità per scambiare e sviluppare idee portò ad un’intensificazione della frequenza delle conferenze. Le Conferenze di Storia Militare sono state indette annualmente a partire dal 1980. L’organizzazione di queste conferenze è di responsabilità delle Commissioni Nazionali;

 

  • pubblicando libri e dibattiti per le conferenze storiche militari. Ad oggi, ci sono stati 89 di questi Acta, alcuni dei quali in diversi volumi;

 

  • pubblicando la International Review of Military History, ogni numero della quale vuole aumentare la familiarità del lettore con alcuni aspetti della storia militare di particolari paesi o regioni. Il primo numero venne pubblicato a Parigi nel 1939;

 

  • pubblicando la International Bibliography of Military History (dal 1978), rendendo con ciò accessibile al grande pubblico il corpo principale della letteratura storica militare. Ci sono stati 27 numeri di questa bibliografia, pubblicata sotto la responsabilità finale del Comitato Bibliografico, agendo collettivamente come redattore capo;

 

  • promuovendo consultazioni tra i coordinatori dei principali archivi storici e i loro utenti principali, ricercatori di storia militare. Le attività intraprese dai Comitati d’Archivio hanno portato, tra l’altro, alla pubblicazione annuale della newsletter “Mars & Janus”. La pubblicazione è cominciata nel 1990.


 
Il Consiglio della CIHM mira ad aumentare il numero delle Commissioni Nazionali ed estendere così la sfera delle sue attività.

 

Stante la presenza di numerosi ed eccellenti partecipanti alle conferenze storiche militari, il flusso costante di pubblicazioni e i molti progetti di ricerca multilaterali e bilaterali intrapresi grazie alla rete di contatti della stessa Commissione, sussiste il ragionevole auspicio che in futuro la CIHM continuerà, come già in passato, ad essere un punto focale per il passaggio del sapere all’interno della comunità storica militare e per l’integrazione delle diverse culture e delle etnie.

 

 

Statuto (file .pdf 480 Kb)

 

Charter (file .pdf 40 Kb)