Ministero della Difesa

Versione Italiana

Esercitazione «Vigorous Warrior 2017»

Formazione - Redazione del Giornale di Medicina Militare

Lehnin - Germania ,  14 settembre 2017

​Dal 04 al 17 Settembre 2017 è in svolgimento presso l'area esercitativa di Lehnin in Germania l’esercitazione Vigorous Warrior ’17, organizzata sotto l’egida del NATO MilMED COE  dal Bundeswehr Joint Medical Service, con la partecipazione di 27 nazioni, i loro assetti sanitari e oltre mille uomini, tra personale militare e civile.

Al Distinguished Visitors’ Day dell’Esercitazione, previsto per il 15 settembre, parteciperà, su ordine del Ca.SMD e in sua rappresentanza il Vice Ispettore, Magg. Gen. Nicola SEBASTIANI, in delega dell’Ispettore Generale della Sanità Militare in linea con quanto sottolineato dai Lineamenti dell’Esercitazione Vigorous Warrior 2017 approvati dal Ca.SMD che prevedeva il coordinamento e la verifica da parte dell’Ispettorato dell’adozione di tutte le predisposizioni concettuali, organizzative e esecutive necessarie per consentire l’addestramento, ma anche l’approntamento e l’amalgama degli assetti impiegati


La serie di esercitazioni denominate Vigorous Warrior , ideate dal MilMED COE nella veste di “Department Head for Individual and Collective Training for the discipline of Medical Support” , rappresenta l'evento più importante per esercitare e valutare l'interoperabilità delle Forze alleate in campo con focus esclusivo sugli aspetti sanitari, testando in questa edizione la manovrabilità del sistema di sostegno sanitario della NATO e delle nazioni partner in uno scenario Article V, inclusa la risposta a un eventuale incidente biologico, in un contesto militare civile.


L’esercitazione, quale unica esercitazione puramente sanitaria, offre una valida opportunità per il Servizio Sanitario Militare di verifica e validazione dell’efficienza operativa di assetti dedicati al supporto sanitario alle operazioni militari, condotte in contesti operativi a medio-alta intensità, e rappresenta l’opportunità di valorizzare il contributo nazionale alle iniziative di cooperazione internazionale, in ambito NATO/EDA per le quali IGESAN è garante secondo quanto previsto dai compiti istituzionali e che rientrano tra gli obiettivi prioritari di sviluppo capacitivo e di trasformazione dello Strumento Militare nazionale come evidenziato nella Direttiva del Ca.SMD sull’armonizzazione e sulla prioritizzazione delle esercitazioni 2017-2021.

 
In particolare, la VW ’17 offre l’occasione per il raggiungimento della FOC  della M2JTC , anch’essa priorità strategica delle S.A. e obiettivo per il 2017, come evidenziato nella citata Direttiva del Ca.SMD.
Nella fattispecie l’esercitazione permette inoltre di:
 Esercitare e valutare l'approccio modulare di un sistema multinazionale di supporto sanitario compreso il progetto SD Tier-1.15
 Esercitare la manovrabilità tattica
 Testare e valutare il FNC  Role 2 Basic a lead tedesca
 Esercitare l'interazione tra le organizzazioni sanitarie civili, militari, nazionali, multinazionali e contractors.
 Esercitare il continuum dell’assistenza, comprese le procedure di STRATEVAC
 Esercitare la preparazione e la capacità di risposta a una possibile emergenza di tipo biologico (BioResponsiveness)
 Essere in grado di distribuire e manovrare unità sanitarie a seconda della situazione tattica
 Gestire un elevato numero di afflussi di feriti secondo uno scenario Article V
 Praticare l'interoperabilità all'interno di un sistema di supporto sanitario multinazionale
 Predisporre la gestione sanitaria di un possibile incidente biologico (incluso lo smaltimento dei rifiuti)
 Rafforzare la cooperazione tra gli operatori sanitari civili e militari.


Il raggiungimento della FOC dell’M2JTC rappresenta infine un obiettivo di primaria importanza sia in ambito EU, dove l’Italia è Lead Nation del progetto EDA di Pooling & Sharing (Multinational Medical Treatment Facility/M3U e M2JTC), sia in ambito NATO dove l’Italia assieme alla Germania e alla Francia coordinano il progetto Smart Defence TIER 1.15 e il progetto Smart Defence TIER 1.45 (BioResponsiveness).


Il Comandante della Scuola di Sanità e Veterinaria dell’Esercito, Brig. Gen. Luigi Maria D’ANNA, designato dal Ca.SMD quale ODE/OCE  della componente italiana in esercitazione, dirige e coordina, in collaborazione con il Col Federico LUNARDI e il Ten Col Giuseppe VOZA , le attività della M2JTC (definizione del battle rhythm, test del sistema di videocamere in tutto il R2E, sviluppo e sincronizzazione di SOP e SOI, monitoraggio e preparazione dei vari dipartimenti, riunioni di coordinamento con assetti multinazionali, verifica delle  attività svolte, visita alle strutture sanitarie campali schierate), della componente ad ala rotante (approntamento del posto comando, ispezione giornaliera dei velivoli, riunione di coordinamento con EXCON), della camera iperbarica, dei veicoli tattici, del Team Chirurgico e del Team di Biocontenimento (attivazioni provenienti da HICON/LOCON).